Giulia Bavelloni

La squadra

Ecco io non ce la faccio ad essere costante nello scrivere questo Blog, lo so che sarebbe importante, bisognerebbe che ogni settimana io fossi in grado di prendermi un tempo per condividere un pensiero, una riflessione su quel che faccio, quel che mi capita. Quello appena trascorso è stato un[…]

Leggi tutto »

Parliamo d'amore???

E nel mio lavoro succedono storie straordinarie. Per fortuna spesso, e ci si consola dei pezzi che funzionano meno (il recupero crediti ad esempio, le tariffe ad esempio) Come negli ultimi dieci anni con costanza anche quest’anno a Ciriè nell’istituto Fermi Galilei abbiamo fatto il teatro. C’era Giulia Bavelloni, c’era[…]

Leggi tutto »

AAA Animatore Teatrale offresi, ventennale esperienza, libero il mercoledì mattina,

Sentivo il bisogno di scrivere. Sentivo il bisogno di salutare tutti con alcune righe. Finisce un lavoro, un progetto lungo. Lungo dodici anni, dodici anni che tutti i mercoledì mattina (più o meno, forse 40 all’anno che fa 500 mercoledì uno dietro l’altro) Neppure un anno fa scrivevo questo:  COMBATTERE[…]

Leggi tutto »

Il 2016 visto dal giorno dell'Epifania

Esattamente un anno fa scrivevo questo: http://www.enricogentina.it/il-2015-visto-dal-giorno-dellepifania/ Un’amica stamattina me lo ha ricordato e così ho deciso che era un buon momento (e un buon modo) per ricominciare a scrivere sul blog dopo mesi di pausa. Fa sicuramente bene rileggersi a distanza di un anno, certe cose che pensavi si[…]

Leggi tutto »

Lavoro a Chieri, combattiamo lo stigma, col teatro

Ci lavoro da anni, in un posto strano, che si chiama DSM, ci lavoro facendo il teatro, tanto che ormai si parla di un gruppo consolidato con persone che recitano (con una speciale predilezione per l’improvvisazione e per l’utilizzo di costumi) con me da più di dieci anni. Lavoro, come[…]

Leggi tutto »

Se ne parla tra quattro anni

In generale parlo sempre poco di Municipale Teatro, non so perchè, forse mi dico che c’è tempo, poi, forse perchè è così … “me” che sarebbe come parlare di una mia gamba, un occhio, o forse perchè le compagne di avventura hanno un pudore che avrei paura di scalfire usando[…]

Leggi tutto »