legalità

E i ragazzi ti stupiscono con il loro entusiasmo

Sto lavorando ad un progetto un po’ strano per le mie abitudini, giro l’Italia con i colleghi di Associanimazione  per la campagna Tim Ducati sull’uso del cellulare alla guida. Il progetto è semplice a dirsi, coinvolgiamo in cinque città gli studenti delle scuole superiori (circa seicento a volta) per una[…]

Leggi tutto »

Sogno di una notte di mezza estate parte 2 (e ultima)

Questo post inizia con una frase con mille sospesi (che se fosse una serie tv corrisponderebbe al riassunto delle puntate precedenti) e il 23 giugno, durante la Giornata Mondiale del Rifugiato (spostata dal venti, per Papa e Tiziano Ferro), alla vigilia di San Giovanni, o della festa del solstizio, lo[…]

Leggi tutto »

Sogno di una notte di mezza estate parte 1

Non mi occupo del tema specifico e forse è facile, forse è un alibi. Il lavoro che mi sono scelto è fare il teatro, raccontare, far raccontare. Da non esperto ho in mente un’idea del luogo dove vorrei vivere, semplicistica, sicuramente utopica, banalmente infantile. Un luogo dove la collettività è[…]

Leggi tutto »

Una testimonianza, il teatro civile? il teatro di comunità? Boh!

Il bell’articolo che racconta un lavoro che ha significato molto per me nell’ultimo anno. Giorni di commozione, incazzatura, giorni in cui ti sembra che il tuo lavoro abbia un senso diverso. Giorni in cui il teatro diventa una verità che bisogna dire. Chissà ora cosa capita? SEHAIVOGLIAclicca questo un bel[…]

Leggi tutto »

Libreria vivente … storie di amicizia

“meno male che la organizzo; ché, a livello di amicizia, avrei una storia fresca fresca ma abbastanza terribile… tant’è, sorridiamo.” Dopo un mese molto intenso e complicato in cui mi sono tenuto a malincuore lontano dal blog ri pubblico l’ultimo post, giusto per ricordare che il 7 novembre c’è il secondo[…]

Leggi tutto »

La Sardegna (e i sardi) ci salveranno 1

Ho passato una ventina di giorni in Sardegna. Vacanze! Ce n’era bisogno dopo un anno così ricco e prima di un anno che si annuncia ancora più denso e interessante. Non scrivo delle vacanze, non pubblico selfie e immagini istagram di piatti meravigliosi e cocktail ma vorrei condividere una riflessione[…]

Leggi tutto »

Oggi sgomberano il Valle, e mi viene un po' il magone

Non so bene tutto. D’altronde chi pensa di sapere tutto? Voglio solo dire che questa cosa del Valle, mi suscita una certa emozione. Come la metti la metti la storia del Valle è una storia di democrazia, di dialogo/conflitto/dialettica con le istituzioni: ha delle pecche, delle pieghe non chiare, poteva essere[…]

Leggi tutto »

Piangere per il teatro

Ho pianto spesso a teatro. Spesso ho visto spettacoli da piangere, per quanto erano belli, o per quanto erano inguardabili, spesso ho dormito. Ma il punto è un altro: ho appena concluso la prima parte di un lavoro incredibile. Con Ivan Andreis (grazie a lui) ho condotto un laboratorio teatrale[…]

Leggi tutto »

caVALLErizza?

Questo è l’appello delle persone che in questi giorni si stanno occupando del tema Cavallerizza. Molti sono amici. Presto, anzi prestissimo, metterò il naso là a capire meglio cosa sta succedendo e a dare una mano, sento molti racconti diversi rispetto a cosa sta succedendo là, forse sarebbe importante che[…]

Leggi tutto »

Il teatro, la legalità e noi

Affermerei che il teatro non possa che essere serio: drammatico o comico che sia, che tratti di argomenti alti o futili, il teatro non può che essere serio, affrontato seriamente, incontrato come un evento importante. Mettersi su un palco sotto dei riflettori con un pubblico di centinaia di persone paganti[…]

Leggi tutto »